Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

domenica 18 dicembre 2016

Muffole infeltrite

Ahh ragazzi, sono riuscite perfette! Che soddisfazione! Le guardo e le riguardo e non posso crederci, le mie muffole infeltrite mi vanno a pennello!! Ieri è stata una lunga serata! Ho scritto sul blog mentre erano in lavatrice, a 40 gradi con il sapone liquido che uso per lavare i vestiti di allenamento, senza enzimi e senza sbiancanti. La lavatrice finisce, le tiro fuori e che delusione, larghe, storte e non so che altro. Nooo ho lavorato così tante ore e adesso mi esce questo sgorbio!!! Penso qualche minuto e decido per un altro giro di lavatrice, questa volta a 60 gradi e di nuovo con il sapone. La serata si prospettava lunga, mi metto a lavorare ai ferri che sto finendo il cappello per il mio bello, avanti e dietro sui ferri e poi finalmente poco dopo la mezzanotte la lavatrice è pronta, le tiro fuori e con mia grande sorpresa sono un'altra cosa rispetto alla lavatrice di prima! Mi calzano meglio. Le metto in forma e le poggio sullo stendino, ora c'è solo una notte da far passare, poi una volta asciutte avrei saputo il verdetto. Vi dico la verità, non sono riuscita ad addormentarmi, dopo una mezz'ora mi sono alzata e sono andata a guardarle, belle, infilo di nuovo le mani e mi assicuro che la forma sia quella giusta e poi buonanotte!

Mi alzo, corro allo stendino le provo e sono perfette! Dopo l'asciugatura si sono ritirate un altro po' e la misura ora è quella giusta! Ancora non ci posso credere! Le avevo iniziate quest'estate, per imparare ad usare i 5 ferri, non riuscivo proprio a capire come iniziare il giro, ci siamo messi lì con il mio bello e lui ci è arrivato prima di me. Avevo fatto la prima muffola e poi mi ero proprio stufata, la seconda ha dovuto aspettare mesi, però alla fine l'ho fatta ed ora sono pronte, bellissime!!

Felted mittens

Felted mittens

Il modello l'ho preso da qui, ma diciamoci la verità le mie sono venute molto più carine 😁. Avevo della lana e mi sono detta provo, le righe le ho fatte a caso ma sono stata previdente e mi sono segnata il numero di ferri di un colore e dell'altro così che mesi dopo quando ho cominciato a lavorare la seconda l'ho potuta fare uguale.

Qui metto le mie istruzioni perché credo proprio che ne farò altre...senza fretta ma succederà!

Su ferri corti numero 4 (li vedete nelle foto sotto) ho montato 64 maglie, quindi 16 maglie per ferro, che il quinto ferro serve per far girare le maglie (e questo chi lo aveva capito!!). Tutti i giri si lavorano al dritto

  • Ho lavorato 8 giri
  • Nel giro 9 ho fatto quattro calature alla fine di ogni ferro corto, cioè ho lavorato la maglia 15 e 16 insieme, la maglia 31 e 32 insieme, la maglia 47 e 48 insieme, la maglia 63 e 64 insieme
  • ho lavorato il giro 10, 11, e 12
  • nel giro 13 ho fatto quattro calature alla fine di ogni ferro
  • ho lavorato il giro 14, 15 e 16 
  • nel giro 17 ho fatto quattro calature, alla fine di ogni ferro
  • ho lavorato il giro 18, 19 e 20
  • nel giro 21 ho fatto quattro calature alla fine di ogni ferro

A questo punto avevo 48 maglie sul ferro. Dal prossimo giro ho iniziato gli aumenti per il pollice (qui comincio di nuovo a chiamare il primo giro giro 1).
Ho messo un segno nella 24 maglia e fatto gli aumenti prima e dopo il segno, quindi saranno due aumenti per giro e li ho fatti per sette volte!. Allora cominciamo

  • Nel giro 1 ho lavorato fino alla maglia 22, nella maglia 23 ho fatto il primo aumento lavorandola due volte, una volta nel filo davanti e una volta nel filo dietro, ho lavorato normalmente la maglia 24 quella col segno e poi ho fatto il secondo aumento nella maglia 25 lavorandola due volte come la 23. (primo aumento)
  • Ho lavorato il giro 2, 3 e 4
  • Nel giro 5 ho fatto due aumenti, uno nella maglia prima della maglia con il segno e uno nella maglia dopo la maglia con il segno (secondo aumento)
  • Ho lavorato il giro 6, 7 e 8
  • Nel giro 9 ho fatto i due aumenti prima e dopo la maglia con il segno (terzo aumento)
  • Ho continuato con tre giri senza aumenti e un giro con gli aumenti per altre 4 volte

Ora ho 62 maglie sui ferri. (Ricomincio chiamando il primo giro giro 1).

  • Nel giro 1 ho lavorato le prime 22 maglie poi ho messo in attesa su un altro ferro (io ho usato una specie di uncino) le maglie dalla 23 alla 39 compresa e avviato tre maglie sopra al pollice, poi ho lavorato le ultime 23 maglie. Adesso ho 48 maglie
  • Ho lavorato 34 giri a maglia rasata

Ora ho messo due segni, uno nella prima maglia e uno nella 25sima e iniziato le calature, una prima e una dopo il segno, cioè quattro per giro. Quella prima del segno l'ho fatta lavorando due maglie inseme quella dopo il segno l'ho fatta passando senza lavorarla la maglia subito dopo il segno, ho lavorato la maglia dopo e fatto passare la maglia non lavorata su quella lavorata

  • Nel giro 1 ho calato prima e dopo la maglia con il segno
  • Ho lavorato il giro 2
  • Nel giro 3 ho fatto le calature
  • Ho lavorato il giro 4
  • Nel giro 5 ho fatto le calature
  • Ho lavorato il giro 6
  • Ho continuato con un giro senza calature e uno con calature per altre 2 volte
  • Nel giro 11, 12, 13 e 14 ho fatto quattro calature per ogni giro

A questo punto mi sono rimaste 12 maglie. Ho tagliato il filo, l'ho fatto passare nelle 12 maglie rimaste e l'ho fermato.

Ora ho cominciato il pollice, rimetto sui ferri le 17 maglie in più prendo una maglia in ognuna delle tre maglie che avevo avviato per la mano, quindi ho 20 maglie.

  • Ho lavorato 18 giri
  • Nel giro 19 calo tre maglie lavorando insieme le maglie 6e7, 13e14, 19e20
  • Ho lavorato il giro 20, 21 e 22
  • Nel giro 23 faccio le calature lavorando insieme le maglie 1e2, 3e4, 6e7, 8e9, 11e12, 13e14, 16e17.
  • Nel giro 24 lavoro a due e due tutte le maglie
  • Mi sono rimaste 5 maglie. Taglio il filo e lo faccio passare nelle 5 maglie rimaste

Per l'infeltrimento NON ho seguito i consigli messi sul modello, anche perché non si capivano. Come scritto sopra le ho lavate due volte prima a 40 gradi e poi a 60 gradi, magari avrebbe funzionato lavandole direttamente a 60 gradi. Con soli 40 gradi non ha funzionato.

Mi appunto anche le righe
  • 8 ferri bianchi
  • 5 ferri verdi
  • 3 ferri bianchi
  • 10 ferri verdi
  • 4 ferri bianchi
  • 3 ferri verdi
  • 5 ferri bianchi
  • 3 ferri verdi
  • 6 ferri bianchi
  • 5 ferri verdi
  • 14 ferri bianchi
  • 3 ferri verdi
  • 16 ferri bianchi
  • 7 ferri verdi

Pollice
  • Tutti i ferri bianchi
Dati tecnici 😆
Peso: 120 grammi dopo infeltrimento, mi sono dimenticata di pesarli prima e non so se ci possa essere differenza.
Lunghezza: prima infeltrimento 34 cm, dopo 24 cm.

E chi poteva pensare che da questi brutti mostri poteva uscire qualcosa di così carino!

Muffola in lavorazione

Muffola in lavorazione

Muffola in lavorazione

Felted mittens

Felted mittens

Felted mittens

12 commenti:

  1. Sono una delizzia mi. Domando se non siano rigidi da indossare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, sembrano rigide ma non lo sono. In più proteggono anche dal vento che non passa così facilmente tra le maglie come succede nei guanti di lana non infeltrita.

      Elimina
  2. A conclusione del lavoro, immagino... un sospiro di sollievo e che soddisfazione!!! Anche per il tuo bello che ha contribuito! Sono proprio carini e tu sei bravissima!!! Ili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi viene voglia di farne altre :-)

      Elimina
  3. Nooooooo bellissime! Addirittura 5 ferri? Hai tutta la mia stima! Bravissima davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È il mio primo lavoro con più ferri e ho cominciato direttamente con 5, tanto 3 o 5 sono la stessa cosa. Ora ho già in mente un altro lavoro da infeltrire e un altro lavoro a più ferri, intanto stasera ho finito il cappello per il mio bello, credo lo farò provare a frontino :-).

      Elimina
  4. Mamma mia quanto sei brava!!! Sai lavorare anche con i cinque ferri e sono bellissime!!!....Mia nonna voleva che io imparassi ma...mi sembrava una cosa per"vecchiette "...lei faceva le calze ...Comunque quando vieni a Roma portati il cappello perché questi giorni fa freddo molto anche qui...Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi sa che mi porto due cappelli di colori diversi! Ora che hai imparato con il ferro circolare prova con più ferri, non è difficile.

      Elimina
  5. Ma eccolo cosa lavatrice per ore ha tenuto nascosto,sono davvero belle e calde...bravissima!!Mi ricordo mia zia quante calze faceva così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gabri! Voglio provare anche io a fare le calze!

      Elimina
  6. Bravissima,sono belli . Complimenti Valentina

    RispondiElimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...