Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

giovedì 9 marzo 2017

Prato da arrotolare

Qui sono passata un'infinità di volte correndo prima e passeggiando ora. Avevo guardato questo campo distrattamente quando veloce ci passavo accanto. Concentrata sul passo, la velocità, il respiro, stanca per le ripetute o annoiata perché alla fine facevo sempre gli stessi giri di corsa pensando ad altre cose. Poi un giorno dopo aver letto un post di Jampy che aveva messo un nuovo prato "arrotolato" mi si era accesa una lampadina, ma va a vedere che quel campo è una coltivazione di prato! Sì perché mancavano sempre delle strisce. Sono ripassata a controllare e ho avuto la conferma. E chissà se esportano anche in Italia, magari anche voi avete un prato proveniente dalla campagna intorno Kristianstad!

Coltivazione di prato

Ieri sono andata in ufficio dopo taaaaanti giorni di assenza. Per fortuna la maggior parte dei miei colleghi non era dentro perché le domande di quelli che c'erano sono bastate ed avanzate. Chissà quante altre volte dovrò raccontare. Comunque sia una delle domande più curiose è stata quella che in un primo momento non ho neanche capito. "Come ci si sente?" Intendevano ad un passo dalla morte. Che domanda! In realtà io non mi sono sentita niente. Prima dell'operazione la parola morte non aveva raggiunto il mio cervello, credo perché nessuno l'avesse pronunciata, nessuno mi aveva informato in modo diretto. Subito dopo l'operazione ero ancora inconsapevole, poi dal momento che i miei valori non miglioravano e mi avevano detto che c'era il rischio di un'altra operazione allora avevo fatto un po' di domande e il chirurgo a quel punto aveva raccontato chiaro e tondo come stavano le cose. Che??? Mi sembrava incredibile, ma che posso morire così? Cioè ok, avevo un male tremendo lì da qualche parte sul collo e gola, ero stanca, indolenzita ma che cavolo è così che si muore?? Io?? Per due o erano tre i giorni? Mi avevano tenuto a digiuno, pronta per una eventuale operazione di emergenza nel caso la situazione fosse peggiorata, ma io ad un passo da lì proprio non mi ci sentivo. Quindi non so come ci si sente, oppure non ci si sente proprio, nei casi come il mio si è solo increduli.

Oggi ho fatto l'operazione del giovedi, cambiato il "pannolone" che ho sul collo 😁 perché il buco naturalmente è molto più piccolo e quel pannolone blu che avete visto serve solo per assorbire quello che esce. Mi è sembrato che vada molto meglio, lunedi torno in ospedale, magari ne esco con un pannolone più piccolo 😊.

6 commenti:

  1. Forza! Magari questa volta ti danno un salvaslip ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo volevo scrivere io, meno male che lo hai fatto tu :-)!

      Elimina
  2. che dire....in bocca al lupo per tutto !

    RispondiElimina
  3. Vai! Che ormai iniziamo a vedere il (dolce) finale!

    RispondiElimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...