Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

venerdì 10 febbraio 2017

In malattia

Per la prima volta in tutta la mia vita sono in malattia. Prima di ora non avevo mai saltato un giorno di lavoro per ragioni di salute, mai per un raffreddore, mai per la febbre, mai per niente di più serio, per fortuna.

Ma ora mi sono trovata in questa nuova dimensione e ci sono un po' di scartoffie da sistemare. Come vi ho raccontato più volte sono assunta dallo stato, in caso di malattia si ha una sicurezza, parte dello stipendio ti viene pagato comunque. Mi sono informata anche perché bisogna fare richieste e mandare certificati. Sembra che funzioni così, il primo giorno di malattia mi detraggono tutto lo stipendio (cioè quello che avrei guadagnato quel giorno), dal secondo al 14esimo giorno di malattia mi viene pagato 80% dello stipendio dal mio datore di lavoro. Dal 14esimo giorno fino al 90esimo il datore di lavoro paga solo il 10% e poi devo chiedere il rimborso per il resto ad un ente statale "Försäkringskassan". Qui da quanto ho capito l'entità del rimborso non è proporzionale allo stipendio, ma c'è un tetto massimo, che è più basso del mio stipendio e di quel tetto massimo mi daranno una percentuale, insomma conto di perdere un po' di soldi, più tutte le spese di medico, ospedale, medicine e via dicendo, ma diciamo, poco importa, così funziona e sono viva che mi sembra la cosa più bella! Beh, hanno fatto un lavorone, prima hanno cercato di ammazzarmi e poi all'ultimo minuto mi hanno salvata, dai vostri commenti, mail e telefonate ho capito che è abbastanza comune, in tutto il mondo, la Svezia non fa eccezione.

Orchidea dal progetto

Martedi è arrivato di nuovo il fioraio 😃 questa volta con una bella orchidea dai miei due colleghi svedesi del progetto. Che carini! Lunedi allora "torno" al lavoro, periodo di malattia finito, comincia una nuova fase e vedremo come andrà!

4 commenti:

  1. Beh insomma "abbastanza comune" non direi. Al massimo possibile, non comune. Buona guarigione Oriana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, è possibile, errare è umano! :-).

      Elimina
  2. Oriana i soldi vanno e vengono, la cosa importante che tu ce l'hai fatta, questo è quello che conta. E da come scrivi ti stai riprendendo bene. Ogni giorno un passo avanti e presto ti riprenderai la tua vita meravigliosa.
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, l'importante è esserci ancora :-).

      Elimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...