Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

giovedì 26 novembre 2015

Mma Ramotswe

Lunedi, dopo essere riuscita ad attraversare il parco cittadino senza rompermi l'osso del collo :-), all'ora di pranzo sono anche riuscita a "pattinare" fino alla Croce Rossa. Che poi non è così lontana dall'ufficio, la strada dopo, la parallela, e ci sono arrivata con la tecnica giusta quando una lastra di ghiaccio copre l'asfalto, strusciare i piedi uno davanti all'altro senza alzarli mai.

I giorni quando sono in ufficio faccio spesso un salto alla Croce Rossa, quattro passi fino a lì, guardare le novità, le cose curiose che vendono, incontrare gente interessante e magari prendermi una fetta di dolce. E poi via di nuovo in ufficio per il pomeriggio.

Mi fermo sempre nel reparto libri, do un'occhiata ai nuovi arrivi, i libri di cucina, quelli con illustrazioni e foto antiche della Svezia e molto altro. Vi avevo parlato quasi due anni fa di Mma Ramotswe, la prima donna detective del Botswana nata dalla penna di Alexander McCall Smith. Insieme alla sua assistente mi sembra risolva sempre casi semplici ed in alcuni casi divertenti, ma riesce ogni tanto a mettersi nei guai :-). Racconti leggeri e facili da leggere quando quello che vuoi da un libro è poterti rilassare e immaginare un mondo diverso. Mma Precious Ramotswe che ogni mattina appena alzata si prepara una tazza di te rooibos e trascorre la prima mezz'ora della giornata seduta in veranda ad osservare gli uccelli del suo giardino. Ne hanno fatto una serie televisiva che è stata trasmessa anche qui in Svezia, così ora che leggo i libri riesco a vederla lì, seduta in veranda a sorseggiare il suo te in tranquillità.

Comunque sia, avevo comprato in libreria diversi di questi libri ma il secondo uscito era finito e poi non ero più riuscita a trovarlo, e pur avendo visto la serie televisiva e quindi sapendo suppergiú quello che succedeva avevo deciso di volerli comunque leggere in ordine, per cui non sono mai andata oltre il primo libro nell'attesa di trovare il secondo, e che succede lunedi? Era lì, tra i nuovi arrivi, quasi intatto, è diventato mio per 5 corone, no dico 5 corone, 50 centesimi di euro!

Giraffens tårar, Alexander McCall Smith

10 commenti:

  1. Quando capita, anch'io do sempre un'occhiata alle bancarelle dei libri usati ma, se decido di acquistarne uno, deve essere praticamente come nuovo, in ottime condizioni proprio come il tuo...non mi piace avere tra le mani dei libri malridotti.
    Una fortuna è quando trovo una bancarella che vende le rimanenze invendute di qualche negozio di libri.
    Un altro posto dove trovo sempre qualche libro di seconda mano ma in eccellenti condizioni è Floralia, la mostra-mercato che si tiene a Milano due volte all'anno.
    Allora...buona lettura! :-)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io evito i libri malridotti. Sai che qui in Svezia una volta l'anno tutte le librerie fanno i saldi sui libri (REA in svedese). Siamo tantissimi a comprare in quel periodo per le letture di tutto l'anno. Il primo giorno di REA le librerie aprono di sera e c'è l'assalto!

      Elimina
  2. ti ho pensato molto la scorsa estate quando ho letto uno dopo l'altro i gialli della famosa Camilla Svedese, in ordine rigoroso...io che non avevo mai letto gialli in vita mia! Di quella assurda dipendenza ho dato la colpa a te ;) non sarà mica una provocazione, ora, quest'altra serie di orribili omicidi svedesi che mi metti sotto il naso ???? ahahahha strabenedetti i mercatini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto quelli dello svedese Henning Mankell? Lo scrittore è venuto a mancare poche settimane fa. I suoi romanzi polizieschi sono ambientati nella città Ystad, qui in Scania. E pensa che ci sono visite guidate che seguono le tracce dei suoi gialli, la gente viene da tutto il mondo per vedere le strade dove sono stati ambientati. Ne hanno fatto anche dei film, non so se sono arrivati in Italia. La serie di cui parlavo qua sopra invece è ambientata in Botswana...un posto un po' più caldo e che mi fa sognare quando qui fa un freddo cane! :-)

      Elimina
  3. Vedi che i mercatini dell'usato servono? Tutti dovrebbero farci un giretto ,almeno una volta nella vita.
    Se tu non avessi trovato Giraffens Tarar ,chissà quanto avresti duvuto attendere per leggere gli altri ; ))
    Ho un PC vecchio, la tastiera non ha i puntini da mettere sulla a quindi non posso scrivere correttamente. Povera me...sono al Paleozoico...
    Buona serata
    Laura R

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome se servono! Non sai quante cose ci ho comprato!

      Elimina
  4. E niente, pensavo che MMA stesse per Mixed Martial Arts...
    Che altro ti devo dire? Sono un caso disperato... :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sei andata vicino per niente :-)

      Elimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...