Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

martedì 2 giugno 2015

Freddo, pioggia e vento - Kallt, reng och blåsigt

Volevo andare all'inagurazione di una riserva naturale comunale oggi pomeriggio ma freddo, pioggia e vento mi hanno fatto rinunciare, avevo anche comunicato al capo che avrei preso delle ore libere ma di passare due ore sotto la pioggia non ne avevo proprio voglia e così ho cambiato programma. Lavoro al chiuso e poi sotto la pioggia in giardino dopo il lavoro :-)

Ho lavorato un po' nell'orto, quel poco che cresce me lo devo pur coccolare no?

Come vi dicevo le patate sono spuntate e mi hanno detto che si devono interrare mano a mano che crescono così se ne formano di più, e chi lo sapeva?!

Erano un po' di giorni che mi dicevo di farlo ma ho sempre rimandato ed oggi in questa bellissima giornata di giugno :-( mi sono decisa. Poi ho seminato altri fagiolini, altri ravanelli, aggiunto terra a quei poveri pomodori nella speranza che mettano altre radici e si rinforzino, raccolto limacce, dal momento che Nisse non si è visto faccio un po' del suo lavoro, un po' di piegamenti tra un lavoro ed un altro giusto per tenere tonici i muscoli e poi strappato e raccolto erbacce come succede ogni giorno che sia con pioggia o senza.

E domani hanno promesso sarà bel tempo :-)

Nel mio giardino


Kupa potatisar

Juni är här, har ni märkt någon skillnad från maj? Inte jag! Fortfarande kallt, regn och blåsigt! Mina växer kämpar i köksträdgården, utan ett växthus är det inte lätt! Potatisarna har kommit upp och om jag har förstått rätt då ska man kupa dem, det hade jag ingen aning om! Ni ska veta, jag är nybörjare när det gäller att odla och det är den första gång jag lyckas med potatisar. Så idag, i denna vackra dag, har jag bestämt mig för att göra det!

Sen har jag sått en tredje omgång av rädisor, en andra av brytbönor, plockat mördarsniglar, i och med ingen har sett Nisse måste jag göra också hans jobb :-), plockat ogräs och gjort lite övningar mellan den ena och den andra, just för att hålla musklerna vakna och till slut snabbt inne, blött men glad!

Och imorgon har de lovat solsken :-).

Ciao! - Hejdå!

14 commenti:

  1. E' troppo bello dove vivi tu ....le scalette, i cassoni per coltivare, i sentieri tutto quel bel verde intorno naturale , i fiori .....Ecco io ci starei benissimo anche con la pioggia tutti i giorni!!! Basta mettersi un bel cappello giallo, gli stivali e una giacca impermeabile....Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Che bel commento! In effetti con un cappello giallo in testa si può tutto :-) Mette allegria e fa dimenticare la pioggia!

      Elimina
  2. Hai messo il cappello giallo uguale al mio!!!! Per invogliare Nisse a tornare da voi,metti in una ciotola di frutta o ancora meglio cibo o crochette per gatti. Verrà a mangiarseli di notte.

    Quasi quasi preferisco leggere i tuoi post in svedese. In quanto tempo hai imparato la lingua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho visto Nisse,è ancora qui!!! Ok, ma allora capisci lo svedese :-) Quelli che mi conoscono dicono che dopo otto mesi quello che dicevo aveva un senso :-)....da allora ad oggi poi ci sono stati altri miglioramenti, per fortuna, ma sto ancora migliorando spero, in fondo non si finisce mai di imparare.

      Elimina
  3. Che bella giornata estiva!! Però il tuo orto, visto così, è molto ma molto più bello di tutti quelli visti qui fin'ora!!!

    Un saluto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah grazie Pontos, mi rincuora. Almeno aglio e cipolle dovrei averle...per il resto vedremo!

      Elimina
  4. E noi qui sempre ad innaffiare....uffa.valentina

    RispondiElimina
  5. Oriana oggi ho avuto la conferma che c è ancora speranza per noi italiani che vorremmo una realtà diversa.Passeggiando in una antichissima strada napoletana entrando in un bar ho visto una lavagna con numeri e nomi e quando ho chiesto di cosa si trattasse il cameriere mi ha ricordato di una vecchia tradizione napoletana che prevede di lasciare ,al momento del saldo del conto,anche dei soldi in più per chi non avrebbe potuto pagarsi il caffè. .Che lo faccia un napoletano è cosa risaputa ma la cosa strana era che molte di quelle persone erano di città del nord.Che bella la condivisione anche se di un solo caffè. Dovremmo esportare solo queste abitudini positive.Un bacio valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che questa tradizione la conoscevo, o almeno ne avevo sentito parlare, però qui in Svezia non si usa, peccato!

      Elimina
    2. Valentina, pensa che a Milano c'è il "libro sospeso" in alcune librerie puoi comprare un libro e lasciarlo a disposizione del lettore che lo desidera ma non può comprarselo. E l'iniziativa ha un grande successo !!

      Elimina
    3. WOW anche questa una bella iniziativa!!

      Elimina
  6. - Il tuo cappello giallo è simpaticissimo e sembra davvero un "sole" cheillumina nel cattivo tempo che... passerà, passerà!
    Da noi oltre 30°!!! :-) :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, se non c'è il sole allora lo porto io :-)

      Elimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...